Bambini e sole, quanto stare attenti al raggi del sole?

Finalmente è arrivato il sole, e molti staranno pensando alle vacanze, ai weekend al mare. Oggi vi diamo alcuni consigli su come affrontare i disagi che una esposizione prolungata al sole può dare ai vostri bambini.

La pelle di un bambino e’ diversa, e’ morbida, sensibile e vulnerabile. Le irritazioni si sviluppano facilmente, con una crema ammorbidente scompaiono come per magia. La pelle giovane infatti guarisce piu’ velocemente della pelle piu’ vecchia, ma e’ meno capace di proteggersi dalle ferite, incluse quelle provocate dal sole. Anche la piccola quantita’ di protezione data dalla melanina, che la natura ha fornito alla pelle, non e’ completamente presente alla nascita e ci vogliono anni prima che lo sviluppo della protezione si completi. Nel frattempo, la pelle del bambino e’ piu’ soggetta alle scottature solari e ad altri danni.
Le scottature, si sa, provocano dolore, e possono essere molto pericolose nei lattanti e nei bambini, la loro epidermide rappresenta una percentuale della massa totale del corpo piu’ alta che nell’adulto, cosi’ che avranno un grande impatto sul resto dell’organismo. Una brutta scottatura causa disidratazione e febbre.

Bisogna stare attenti alla scelta del FILTRO SOLARE.

In farmacia, in profumeria, nei supermercati c’è un ambia gamma di creme con vari fattori di protezione (SPF), da 4 a 15 o anche di più. Queste sono alcune regole per orientarsi quando si sceglie un prodotto destinato ai piu’ piccoli.

  • I protettori solari non dovrebbero essere usati sui bambini al di sotto dei 6 mesi.

  • Per una pelle giovane e’ meglio preferire una crema con funzione anche idratante in gel a un prodotto a base alcolica.

  • Un filtro solare in stick o un burro di cacao SPF 15 e’ ideale per il viso e le mani. Il tipo di cera resta sulla pelle e non ha un cattivo odore o sapore. Ai bambini puo’ far piacere applicarlo da soli.

  • Se un prodotto profumato attrae gli insetti, si puo’ provare uno senza profumazione.

  • Il giorno prima di usare un nuovo prodotto su tutto il corpo del bambino si puo’ mettere una piccola quantita’ di protettore solare sulla parte interna del polso. Se si sviluppa una irritazione o un esantema, cambiate prodotto.

  • Spalmare bene sulla pelle del tuo bambino liberamente e in modo uniforme. Se il bambino si dimena, applicare lo schermo solare per prima cosa sulle sue mani.

  • Non dimenticare le orecchie, il naso e le labbra del bambino, e la zona intorno agli occhi. Evitare il contatto con gli occhi e con le palpebre.

  • Applicare prima di uscire e riapplicare ogni due ore, piu’ spesso se il bambino gioca in acqua o suda molto

  • Una crema a base di ossido di zinco sul naso e sulle labbra potrebbe dare una maggiore protezione se il tuo bambino e’ grande abbastanza da non toglierlo.

  • Non mettere mai un baby oil sulla pelle del bambino prima di uscire. Rende la pelle traslucida, facendo in modo che i raggi solari passino attraverso piu’ facilmente

La luce solare determina molti cambiamenti nella pelle. Alcuni sono immediati ed appaiono subito dopo l’esposizione al sole (abbronzatura, scottature, lentiggini) altri hanno bisogno di anni per svilupparsi (rughe, macchie, cheratosi attiniche etc.). Il danno piu’ grave e’ certamente il cancro della pelle, che puo’ essere letale.

BUONE ABITUDINI

Esaminate la pelle del vostro bambino regolarmente.
Il cambio del pannolino, il momento del bagno o quando lo vestite sono i momenti ideali per tenere sotto controllo l’apparenza della sua pelle.
Se individuate qualche cambiamento, – un neo, una macchia, o un livido – alla prima occasione fatelo presente al vostro medico o al dermatologo. e’ normale per un bambino sviluppare nuovi nei ed altre macchie scure, ma se c’e’ un cambiamento nel colore, di forma o di grandezza e’ meglio provvedere a un controllo. Limitate il tempo speso al sole nelle ore di punta, indossate vestiti protettivi e un cappello, applicate uno schermo solare con fattore di protezione 15 o piu’, e fate in modo che la protezione solare diventi un argomento di discussione in famiglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...