Insegniamo ai nostri figli a mangiare sano, anche in estate

Con l’arrivo dell’estate e del grande caldo i bambini diventano spesso inappetenti e i pranzi e le cena pastinascatenano capricci a raffica che in genere si calmano quando il bambino ottiene di mangiare solo quello che vuole lui. Ma il più delle volte non sono cibi giusti per il suo benessere. E’ invece indispensabile proporre al proprio figlio corrette abitudini alimentari si dalle sue prime fasi di vita, per assicurargli una buona crescita fisica e mentale e per garantirgli salute, anche nel suo futuro.

Ai bambini dovrebbero essere sempre offerti alimenti specifici per la loro età, in modo da assicurare al loro organismo apporti nutrizionali adeguati alle diverse fasi della crescita. Da diversi anni è opinione scientifica che lo stile alimentare, durante la gravidanza e nei primi anni di vita del bambino, incida non solo sulla crescita e sulla salute dell’età infantile ma anche sulla sua salute in età adulta.

Già dalle primissime pappe si deve partire bene, scegliendo gli alimenti più indicati dal punto di vista nutrizionale adatto all’età del bambino. Oltre alla qualità e alla scelta varia del cibo offerto, bisogna prestare attenzione all’apporto calorico che non deve superare la necessità del bambino, pena un alto rischio di sovrappeso e di obesità con tutti i problemi relativi.

E’ inoltre necessario abituare il bambino al più presto ad apprezzare cibi e gusti diversi, perchè le esigenze nutrizionali del bambino non sono quelle dell’adulto e se fosse per lui mangerebbe sempre e solo le medesime cose ogni giorno. In questo periodo però si consolidano le giuste abitudini alimentari e si imparano ad apprezzare cibi e gusti diversi, che aiutano poi ad avere una dieta varia e sana. Dieta varia che però deve rispettare l’equilibrio fra i diversi nutrienti, e comprendere regolarmente frutta e verdura in modo da abituare il bambino ad apprezzare tali alimenti. Meglio inoltre, secondo i nutrizionisti, non eccedere con la carne che porta ad un aumento del rischio di sovrappeso sia nell’infanzia che nell’età adulta, e proporre in alternativa ad essa il pesce, che per i suoi preziosi acidi grassi, riduce il rischio di problemi cardiovascolari.

 

Fonte “Un comandamento per i genitori? Insegnare a mangiare sano” Corriere della Sera, 21 luglio 2013

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...