Mare e bambini? Niente paura!!

Agosto, vacanze, montagna, mare! Ma ogni tanto le vacanze non sono così semplici e rilassanti come si sogna tutto l’inverno.

Infatti ci potrebbero essere piccoli problemi che complicano le nostre vacanze. Per esempio capita che i bambini alle prime armi con il mare abbiano paura dell’acqua.

Come superare questo problema? Innanzitutto non preoccupatevi, non siete i soli. Tanti genitori si trovano a dover far superare questa paura ai propri figli, quindi non è il vostro bambino che è “strano” ma è una cosa assolutamente normale! Questa piccola fobia spesso è semplicemente un rito di passaggio che si manifesta molto sovente.

Come procedere? Prima cosa non costringetelo, dovrà imparare ad amare ed apprezzare con gradualità il contatto con l’acqua e con la sensazione del nuotare. Secondo cosa importante, non sgridatelo se non vuole fare il bagno, ma tranquillizzatelo! Non deve essere spaventato ancora di più dal vostro grado di arrabbiatura.

36234_1512998269980_3681163_n

Se ci pensiamo bene i bambini trascorrono nove mesi nella pancia della mamma e l’acqua è l’elemento naturale che li accompagna fino alla nascita: come può quindi un bambino averne paura? Da cosa deriva questa fobia?

Bisogna dire che sicuramente un po’ è attitudine personale, infatti ci sono bambini che non hanno per nulla paura dell’acqua e altri che hanno tantissima paura. Sicuramente è anche una conseguenza di una para derivata dai genitori: se un genitore ha paura, di conseguenza anche il piccolo non avrà molta voglia di testare l’acqua; viene trasmessa questa insicurezza anche ai bambini.

Un ulteriore consiglio è quello di prendere lezioni di nuoto con i bambini fin da piccoli, per farli abituare alla sensazione di galleggiare, per prendere confidenza con il proprio corpo nell’acqua. Inoltre in piscina imparare è molto più facili: l’istruttore facilita l’apprendimento del bambino e incoraggia i genitori che accompagnano; i piccoli, vedendo anche gli altri bambini e tutti gli oggetti colorati in acqua, prenderanno confidenza con l’acqua, facendola ritornare un elemento naturale per la loro crescita.

Una volta arrivati al mare, se proprio non ne vuole sapere di fare il bagno in acqua, non obbligatelo ma stategli vicino, sedetevi con lui a riva e fatelo giocare con la sabbia del bagno asciuga, poi provate a immergetevi con lui lentamente tenendolo in braccio, ma siate calmi prima di tutto voi, altrimenti il piccolo percepirà il nostro disagio e l’irritazione aumenterà di conseguenza.

Con questi piccoli consigli vi rinnoviamo i nostri auguri di buone ferie!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...